MACCHINE AGRICOLE & PREVISIONI ECONOMICHE ANNATA AGRARIA 2020

Giovedì 16 gennaio, a partire dalle 14.30, il ristorante “La Campazza” (via Romea 395, Fosso Ghiaia) ospiterà il convegno organizzato da Apimai Ravenna in collaborazione con Krone Italia su “Macchine agricole & Previsioni economiche annata agraria 2020“.

La prima parte dell’incontro, dedicata alla circolazione dei mezzi agricoli nuovi e vecchi, vedrà gli interventi di

  • Lorenzo Iuliano e Domenico Papaleo di Federunacoma (“Mother Regulation, cosa cambia per i mezzi agricoli”),
  • Vincenzo Laurendi di Inail (“Revisioni dei mezzi agricoli vecchi e adempimenti Inail”),
  • Caterina Luperto della Polizia stradale (“La circolazione stradale in ambito agricolo”),
  • Roberto Scozzoli di Apimai (“I permessi per la circolazione stradale dei mezzi agricoli”).

Seguirà l’intervento dello sponsor Krone Italia e un coffee break.

Quindi prenderà il via la seconda parte del convegno dedicata al bilancio agricolo e il preventivo dell’annata 2020 con:

  • Angelo Frascarelli dell’Università di Perugia (“La Pac dell’anno 2020”),
  • Gianluca Bagnara di Aife – Associazione Italiana Foraggi Essiccati (“Foraggi: prospettive di mercato”),
  • Alberto Lipparini di Assosementi (“Sementi: un’opportunità con qualità”)
  • Andrea Cagnolati di Grain Service (“Cereali: tendenze e mercati mondiali”).

Seguirà buffet offerto da Krone Italia.

Si prega di confermare la partecipazione agli uffici Apimai entro venerdì 10 gennaio, tel. 0544 405142.

FILIERA CORTA DI QUALITA’. BANDO PSR DELLA REGIONE

Mercati locali e biologici, empori e bancarelle a km zero con i prodotti degli agricoltori del territorio, dove chi compra, anche grazie al rapporto di fiducia che si instaura con i produttori, è consapevole di acquistare per la propria tavola cibi di qualità, sicuri e a un prezzo equo. Per valorizzare la filiera corta e la cooperazione tra produttori e distributori, la Regione Emilia Romagna ha approvato un bando nell’ambito del Programma di sviluppo rurale 2014-20 che mette a disposizione circa 2,3 milioni di euro per progetti finalizzati a promuovere e sviluppare circuiti di commercializzazione di prodotti locali di qualità.

Si tratta del primo bando PSR di questo tipo in Emilia Romagna e le domande possono essere presentate fino al 15 novembre 2019 sul sito di Agrea, l’Agenzia per le erogazioni in agricoltura della Regione Emilia-Romagna.
Possono partecipare al bando le forme di cooperazione tra imprenditori agricoli, le organizzazioni di produttori, le associazioni di organizzazione di produttori e le reti di impresa. Il sostegno finanziario della Regione sarà erogato sotto forma di contributo in conto capitale fino al 70% delle spese di cooperazione e al 60% delle spese di realizzazione del progetto di sviluppo e promozione di filiere corte, entro un tetto di spesa di 50 mila euro. Punteggi aggiuntivi andranno a favore delle imprese a conduzione femminile e ai giovani agricoltori.

Le spese ammissibili riguardano studi di fattibilità e piani aziendali, tutti i costi di cooperazione, informazione e comunicazione, ristrutturazione o risanamento di locali da destinare alla vendita diretta, nonché programmi informatici e attrezzature legati all’attuazione del progetto. Per la formazione della graduatoria sanno adottate alcune priorità, quali il numero di partecipanti o il coinvolgimento di imprese agricole con sede operativa situata in aree rurali con problemi di sviluppo nell’Appennino emiliano, piacentino-parmense, nell’Alta Valmarecchia e nel Basso ferrarese (cosiddette aree D). Nella formazione della graduatoria sarà data rilevanza alle caratteristiche di qualità dei prodotti, con priorità attribuite ai prodotti biologici, ai DOP, IGP, DOCG, produzioni a marchio Qualità controllata e prodotti zootecnici del Sistema di qualità nazionale zootecnia.

A Macfrut, la seconda edizione del Tropical Fruit Congress

Macfrut

Secondo edizione del Tropical Fruit Congress, momento di confronto internazionale sulle tematiche legate alla frutta esotica, in programma a Macfrut (8-10 maggio Rimini Expo Centre). Tre giorni per approfondire tendenze di mercato, consumi, commercio, nonché gli sviluppi scientifici, tecnologie e sales strategy dei prodotti esotici sempre più apprezzati dal mercato globale.

Quest’anno l’evento è strutturato su tre giornate. Nella prima, mercoledì 8 maggio alle ore 15, verranno presentati i dati di mercato sulla frutta tropicale nel suo complesso e si faranno alcuni focus specifici su lime, papaya e passion fruit. Conclude la giornata un workshop che mette a confronto buyers e rappresentanti della GDO europea.

Giovedì 9 maggio (ore 10) è interamente dedicato all’ananas, con relatori che toccano argomenti e aspetti specifici legati a questo aspetto, dalla produzione in campo alla distribuzione.

Il terzo giorno (venerdì 10 maggio, ore 10.30) protagonista sarà un workshop tecnico, organizzato congiuntamente con il Professor Carlos Crisosto della californiana Davis University, destinato a importatori e distributori sulla manipolazione e maturazione dei frutti tropicali, con particolare riferimento a mango e avocado. L’obiettivo è quello di fornire informazioni per poter offrire al consumatore frutti al giusto grado di maturazione.

La frutta tropicale, rappresenta un’ottima opportunità di conversione per l’agricoltura italiana, visto anche lo sviluppo di questo comparto in Spagna. Già sono diverse le aziende agricole in Sicilia e Calabria che hanno piantato non solo mango e avocado, ma anche altre specie come il frutto della passione.

“Grande è stato il successo al Tropical Fruit Congress lo scorso anno, momento internazionale di indiscusso livello grazie alla presenza di tanti buyers europei che hanno visitato il Macfrut – spiega Enrico Turoni consigliere di Cesena Fiera che segue il Congresso mondiale – Da rimarcare le numerose aziende del nord Europa che importano frutta tropicale, e si occupano anche di frutti come kiwi e uva da tavola: un’indiscussa opportunità per gli espositori della rassegna fieristica”.

Calendario corso per il patentino fitosanitario

Si raccolgono le iscrizioni per il corso per il rinnovo del patentino fitosanitario.

Telefono: 0544 405142 – Email info@apimai-ra.it

  • 4 APRILE – dalle 17 alle 21 presso Agrintesa (Via Galilei, 11 Faenza)
  • 8 APRILE – dalle 17 alle 21 presso Agrintesa (Via Galilei, 11 Faenza)
  • 9 APRILE – dalle 17 alle 21 presso Agrintesa (Via Galilei, 11 Faenza)
  • 11 APRILE – dalle 17 alle 21 presso Agrintesa (Via Galilei, 11 Faenza)
  • 15 APRILE – dalle 17 alle 21 presso Agrintesa (Via Galilei, 11 Faenza)
  • 16 APRILE – dalle 17 alle 21 presso Agrintesa (Via Galilei, 11 Faenza)

Assemblea ordinaria 2018 Apimai

Assemblea Apimai Ravenna 2016

I Presidenti dell’Apimai e del Consorzio Apimai, sentito il Consiglio di Amministrazione degli stessi, convocano per sabato 15 dicembre alle ore 9.00 l’assemblea ordinaria degli Associati. L’assemblea si terrà al ristorante La Campaza, in via Romea n. 395 a Fosso Ghiaia (Ravenna).

Ordine del giorno dell’assemblea:

Seguirà al termine degli interventi il pranzo gentilmente offerto dagli sponsor

* Per motivi organizzativi si chiede la Vs gentile conferma entro lunedì 10 dicembre 2018

Scarica l’invito Assemblea Ordinaria Apimai 2018

Contoterzisti a EIMA International

Clicca per ingrandire

UNCAI presente all’evento con visite organizzate, uno stand e video interviste di agromeccanici specializzati

BOLOGNA – L’Unione Nazionale Contoterzisti – UNCAI sarà presente con uno stand a EIMA International, l’Esposizione Internazionale di Macchine per l’Agricoltura e il Giardinaggio che si svolgerà a Bologna dal 7 all’11 novembre. Agromeccanici, agricoltori, concessionari e costruttori di macchine agricole potranno incontrare lo staff dell’associazione allo Stand A32 del Padiglione 33 Ter, situato all’ingresso “Costituzione” del quartiere fieristico.

Da sempre Eima consente ai contoterzisti di oggi e di domani di viaggiare con gli occhi e con il pensiero verso i confini della tecnologia al servizio dell’agricoltura. Per questo UNCAI sta organizzando anche delle trasferte in pullman per circa 1500 contoterzisti provenienti da diverse regioni d’Italia”, aggiunge il presidente UNCAI Aproniano Tassinari.

Inoltre, durante la rassegna, UNCAI realizzerà, in collaborazione con il network di settore Agri Linea, alcune video interviste che avranno come protagonisti contoterzisti specializzati in diverse colture.

Dal pomodoro al tabacco, dalla barbabietola al riso, i contoterzisti sono il primo tassello della qualità e della tracciabilità di un prodotto. Da sempre investono nei trattori e nei mezzi per i trattamenti e per la raccolta più moderni ed efficienti. Oggi l’innovazione ha però poco valore se non si spinge oltre gli aspetti meccanici. Insieme al mais o all’uva, i mezzi agricoli devono poter raccogliere informazioni in grado di sottrarre un prodotto dall’anonimato, fornendo prove inconfutabili della qualità tanto richiesta. Le video interviste serviranno a illustrare proprio questo, attraverso i volti di chi dà il via a una catena di valore di cui si avvantaggerà tutta la filiera, il contoterzista”, commenta ancora Tassinari.

Nell’agenda di EIMA International si segnalano anche:

  • la Premiazione Tractor of the Year  (7 novembre alle 14.30),
  • l’incontro Unacma “Il fenomeno dei furti di macchine agricole” (7 novembre alle 14.30),
  • l’incontro promosso da L’Informatore Agrario “Quando l’agricoltura 4.0 aumenta la redditività” (7 novembre alle 15.30),
  • la presentazione del “Progetto Sicurezza” FederUnacoma (8 novembre alle 10),
  • il convegno “Dati & Agricoltura” organizzato da Image Line (8 novembre alle 14.15),
  • il convegno “La mietitrebbia: una regina dei campi tra passato, presente e futuro“, promosso dall’Archivio Storico Pietro Laverda ed Edizioni L’Informatore Agrario (8 novembre alle 16),
  • XXVIII Meeting Club of Bologna (10 novembre alle 9),
  • l’incontro “Agricoltura, alimentazione e salute: Territorio e meccanizzazione agricola” promosso dall’Accademia Nazionale di Agricoltura (10 novembre alle 11).

GESTIONE DELEGHE, PROROGA AL 4/09

azienda agricola

L’INPS, con il Messaggio n. 1618/2018, aveva fornito alcune indicazioni, in vista del passaggio dal sistema DMAG al sistema Uniemens, in merito alla decorrenza e agli adempimenti per l’integrale operatività del sistema Gestione deleghe per le aziende agricole.

In particolare, l’INPS aveva precisato che dal 31 maggio 2018 l’accesso ai servizi del Cassetto previdenziale Aziende Agricole ed alla procedura di iscrizione delle aziende agricole sarebbe stato consentito esclusivamente agli utenti abilitati in Gestione deleghe. Successivamente, con:

Ora, con il Messaggio n. 3143 del 9 agosto 2018, l’INPS, al fine di completare gli adempimenti previsti, ha ulteriormente prorogato il termine in esame al 4 settembre 2018. Di conseguenza, fino al prossimo 4 settembre l’accesso ai servizi potrà essere effettuato utilizzando il precedente sistema di abilitazione alle procedure agricole.

L’INPS precisa che non procederà a nessuna ulteriore proroga della decorrenza in esame.

23/03/18 Corso per il patentino

Venerdì 23 marzo, dalle ore 9.00 alle ore 12.30 circa, APIMAI di Ravenna organizza alla sala Confartigianato il Corso per il patentino e i relativi aggiornamenti (per coloro che lo hanno già ottenuto) per i seguenti mezzi:

  • Trattori agricoli
  • Macchine agricole
  • Movimento terra
  • Muletti
  • Carrelli

PER PARTECIPARE

Iscrizioni entro il 15 marzo, contattando Elisa Paolucci al numero 05444 05142 o scrivendo a info@apimai-ra.it

31/01-3/02 Fieragricola Verona

Da mercoledì 31 gennaio a sabato 3 febbraio l’Unione Nazionale Contoterzisti – UNCAI sarà presente a Fiera Agricola di Verona (Padiglione 2, stand A6). Lo stand è facilmente riconoscibile perché di fronte a quelli di Caffini e di Kubota.
I contoterzisti potranno incontrare allo stand:

  • Mercoledì 31 gennaio
    Aproniano Tassinari, presidente Uncai
    Roberto Tamburini, consigliere Uncai e presidente Apimai Ravenna
    Roberto Fantoni, presidente Consorzio Apimai
    Roberto Scozzoli, direttore Apimai Ravenna
  • Giovedì 1 febbraio
    Damiano Merlin, consigliere Uncai e presidente Apiumai Padova
    Francesco La Gamba, direttore Apiumai Padova
  • Venerdì 2 febbraio
    Giuliano Oldani, consigliere Uncai e presidente Apima Lodi
    Fabrizio Canesi, direttore Apima Cremona e Apima Milano, Lodi, Como e Varese
  • Sabato 3 febbraio
    Clevio Demicheli, vice presidente Uncai e presidente Apima Cremona
    Marco Menga, giornalista

FIERAGRICOLA, DA 120 ANNI PORTA L’INNOVAZIONE IN AGRICOLTURA DALLA MECCANICA ALLA ZOOTECNIA: LA PAROLA D’ORDINE È MULTIFUNZIONALITÀ

Dieci padiglioni occupati, oltre 1.000 espositori, una superficie netta di 57.000 mq e un’area demo esterna di 7.500 mq alletita per gli special show, 980 animali, più di 120 convegni in calendario. Delegazioni estere provenienti da 32 Paesi del mondo.
In totale, alla meccanica agricola sono dedicati sei padiglioni (1, 2, 6 e 7), con il 4 e il 5 confermati per l’agricoltura specializzata del Vigneto e Frutteto.

Fieragricola Innovation Tour. È una delle novità della 113a edizione. Tutti i giorni un esperto dei diversi segmenti di cui si compone la manifestazione guiderà i visitatori che si saranno iscritti al tour alla scoperta delle novità premiate, suddivise per filiera produttiva. I focus, in particolare, si concentreranno sulla meccanizzazione e sulle tecnologie per la zootecnia.

31 gennaio, il convegno inaugurale. La Pac, insieme all’Agricoltura 4.0, finalizzata ad implementare l’agricoltura di precisione, sarà il tema principale del convegno inaugurale di Fieragricola, in programma per la mattina del 31 gennaio. Fra i relatori: il vicepresidente della Commissione Agricoltura del Parlamento europeo, Paolo De Castro, l’europarlamentare Herbert Dorfmann (componente della Commissione Agricoltura al Parlamento europeo), i rappresentanti delle organizzazioni sindacali agricole: Roberto Moncalvo (Coldiretti), Massimiliano Giansanti (Confagricoltura) e Secondo Scanavino (Confederazione Italiana Agricoltori).

31 gennaio dalle 14:30 alle 18:00 e venerdì 2 febbraio dalle 9.30 alle 13.00 (Pad. 7 (D-10/11) – Area Unacma) – Workshop FederUnacoma e Unacma dedicato alla MOTHER REGULATION

23/01 Osservatorio Smart AgriFood

Il 23 gennaio 2018, dalle 10:00 alle 13:00 presso l’Aula Magna Carassa-Dadda del Politecnico di Milano (via Lambruschini 4, Milano), si terrà il Convegno Finale di Presentazione dei Risultati della Ricerca 2017 dell’Osservatorio Smart AgriFood. con il quale UNCAI ha avuto l’opportunità di collaborare nell’anno appena concluso.

I risultati della ricerca dell’Osservatorio saranno discussi con i principali player del mercato agroalimentare italiano (produzione, distribuzione e provider tecnologici). Saranno inoltre presentati casi concreti di innovazione in diversi ambiti, tra cui vitivinicolo, olivicolo, lattiero-caseario.

È possibile iscriversi accedendo al seguente link

La partecipazione è gratuita. Per qualsiasi approfondimento è possibile contattare:
Maria Pavesi
Osservatori Digital Innovation
School of Management – Politecnico di Milano
Phone:  +39 3484636494
Email:  maria.pavesi@osservatori.net

SCARICA IL PROGRAMMA

APPROFONDIMENTO

La ricerca – attraverso analisi approfondite, studi di caso e centinaia di interazioni con gli attori della filiera – ha voluto indagare come le tecnologie possono contribuire ad aumentare la competitività del settore agroalimentare italiano, agendo in particolare in due direzioni: garantendo la qualità crescente del prodotto e rendendo più efficienti i processi.

Nelle analisi si è data particolare enfasi ai seguenti temi:

  • L’agricoltura 4.0 a supporto dell’efficienza e della qualità nella produzione agricola
  • l’innovazione digitale nella tracciabilità di prodotto lungo la filiera
  • il ruolo trasversale dell’innovazione digitale per la qualità e la sostenibilità alimentare
  • la dematerializzazione e la sburocratizzazione
  • la spinta innovativa delle Startup digitali dell’AgriFood

Saranno presentati casi concreti di innovazione in diversi ambiti, tra cui vitivinicolo, olivicolo, lattiero-caseario. I risultati della Ricerca saranno discussi con i principali player di questo mercato e con esponenti di rilievo del settore agroalimentare italiano (produzione e distribuzione) e della Ricerca Accademica.

Focus su 7 domande: 

  • In che modo le innovazioni digitali possono aumentare la competitività del settore agroalimentare supportando la qualità, la sostenibilità e l’efficienza dei processi?
  • Quali sono i principali ambiti applicativi e tecnologici dello “Smart AgriFood” in Italia?
  • Quali sono i trend dell’innovazione in campo e nell’allevamento? E quali le tecnologie abilitanti più diffuse?
  • Quali sono le dimensioni della qualità alimentare?
  • Qual è lo scenario dell’innovazione digitale per la tracciabilità alimentare?
  • Quale ruolo sarà giocato dalle Startup nel processo di innovazione?
  • Che ruolo hanno i big data analytics nello Smart AgriFood?